Corsi di formazione: ANTROPOMETRIA E PLICOMETRIA



Corso teorico-pratico
di Antropometria e Plicometria

Prossima data:
- Messina, edizione 2017, domenica 19 febbraio
ISCRIZIONI APERTE fino a esaurimento posti

il programma si sviluppa su una giornata
con 8 ore frontali in aula (Leggi Programma)

a cura del Dott. Gianluca Rizzo,
Biologo Nutrizionista,
Dottore di Ricerca in Biologia e Biotecnologie cellulari

 

Costo: euro 120,00
 
 
Leggi PROCEDURA DI ISCRIZIONE

NUMERO CHIUSO 12 PARTECIPANTI

Vengono forniti:
- Coffee Break,
- Materiale necessario per appunti,
- Dispense cartacee con le informazioni salienti,
- Programma su excel per il calcolo automatico delle formule discusse,
- Viene rilasciato Attestato di partecipazione
insieme ad attestazione del programma dei lavori.

A CHI SI RIVOLGE:
professionisti e amatori del settore Fitness; professionisti e studenti di Biologia, Professioni Sanitarie, Scienze Motorie e Sportive.

Per le pre-iscrizioni gratuite o prenotazioni e comunicazioni: clicca qui

NOTA INFORMATIVA

Il corso non ha alcun coinvolgimento commerciale per la vendita di plicometri e altre apparecchiature; saranno bensì discusse le dotazioni strumentali disponibili in commercio, e verranno rilasciati i contatti delle distribuzioni nazionali e internazionali con le indicazioni utili per chi dovrà acquistare un prodotto valido alle migliori condizioni economiche possibili.

Quantificando alcuni esempi, può dirsi che:
un buon plicometro di fattura italiana costa almeno 400 euro, 500 euro se d’importazione;
un software di antropometria costa in media tra i 600 e gli 800 euro, e non consente di conoscere
quali siano le operazioni eseguite per l’estrapolazione dei risultati.

Di contro:
il plicometro britannico più famoso e preciso a livello internazionale può essere acquistato, tramite i canali di distribuzione internazionale, ad un prezzo non superiore ai 250 euro;
ai partecipanti viene rilasciato un software che esegue in modo trasparente le formule predittive, le quali vengono ampiamente trattate durante il corso

In conclusione, si può fieramente sostenere che, dai dati sopra citati ed a dispetto delle varie realtà commerciali e delle diffuse lacune formative, i partecipanti si ritrovano nella condizione di poter risparmiare nell’insieme almeno 650 euro, potendo ottenere:
dai canali della distribuzione internazionale: il miglior plicometro in commercio;
da questo corso: il software che esegue i calcoli appresi durante la lezione, con un ampio ventaglio di possibilità di eseguire le formule predittive che si preferisce, e l’esperienza di una giornata formativa in cui imparare/approfondire le tecniche specifiche per l’esecuzione di una corretta antropometria.


L’antropo-plicometria rappresenta un metodo efficace per monitorare parametri importanti per chi si cimenta in uno sport a livello agonistico/semi agonistico e vuole ottenere il massimo risultato, o semplicemente per chiunque voglia mantenersi in forma raggiungendo la corretta distribuzione dei depositi energetici, in base alle caratteristiche personali. Una buona pratica permette di ottenere risultati riproducibili da parte di professionisti del settore o atleti e amatori, nella pianificazione di sezioni di allenamento e/o di compilazione di regimi alimentari.

Il corso è strutturato in una singola giornata suddivisa in una parte teorica, in cui verranno discusse le formule della bibliografia internazionale e le dotazioni strumentali disponibili in commercio, e una parte pratica in cui saranno visualizzati i metodi per individuare i punti di repere e le circonferenze per le misurazioni, con esercitazione pratica su modello.

Saranno infine applicate le varie formule per ottenere le informazioni antropometriche come percentuale di massa magra, distribuzione adipe, sviluppo muscolare, ecc.

Sarà presente un modello sul quale effettuare l’esercitazione pratica.
Per l’esercitazione sarà possibile utilizzare il proprio plicometro o quello messo a disposizione per il corso.
(Si consiglia di portare il proprio plicometro, metro anelastico e notebook ove disponibili).


 

 

Perchè l’antropometria?

«Nel secondo decennio del ventunesimo secolo, con una vasta mole di alta tecnologia a portata di mano e con sistemi sempre più stimolanti e accattivanti di rilevazione, è facile essere rapiti dal fascino degli strumenti moderni pensando di conseguenza che i metodi meno recenti siano da considerare ormai obsoleti.
I sistemi di rilevazione indiretta della composizione corporea sono numerosi e quelli più efficaci sono decisamente di realizzazione poco pratica e non adatta all’analisi di routine (DXA, MRI, Bod Pod), se non potenzialmente nocivi (isotopi, radiazioni ionizzanti). Esistono strumenti relativamente più abbordabili che non sempre promettono quello che dichiarano. L’adipometria/ecografia e l’IR, ad esempio, pur essendo tecniche molto promettenti, sono ancora poco standardizzate e poco affidabili per la rilevazione della massa grassa.
Attualmente esistono solo due sistemi che possono essere considerati per il loro buon rapporto attendibilità/pracitità: l’antropometria e la bioimpedenziometria.
Le due tecniche dal punto di vista della riproducibilità e della precisione sono equiparabili e presentano sicuramente una vasta bibliografia di supporto.
Nonostante abbiano entrambe un margine di errore del 4%, esiste in alcuni il preconcetto che la bioimpedenziometria sia più affidabile e precisa.
Da tenere in considerazione che l’antropometria rappresenta il metodo d’elezione per le rilevazioni di popolazione ed è un metodo ampiamente utlizzato, ormai da decenni, da organizzazioni internazionali come OMS e NAHNES. Il più grande limite di tale sistema è insito nella pratica dell’operatore poco allenato e soggetto a errore nella rilevazione dei corretti punti di repere. Il grande vantaggio è, invece, rappresentato da una vasta applicabilità e da dotazione decisamente più economica.
Al contrario, la bioimpedenziometria è altamente sensibile ad errori strumentali e implica l’utilizzo solo dei prodotti più affidabili e quindi più costosi. Inoltre, il sistema stesso è molto sensibile a piccole variazioni di condizione omeostatica del soggetto e nello stato epidermico di contatto con gli elettrodi (una variazione della posizione degli elettrodi può portare ad un errore anche del 10% nella rilevazione).
Mentre la bioimpedenziometria non può essere applicata con efficacia su individui obesi, denutriti o con eccentuata muscolarità, l’antropometria può essere applicata, nelle sue varie forme, in tutte le precedenti condizioni, con l’utilizzo del plicometro nei casi di denutrizione o in individui con forte sviluppo muscolare, e con l’utilizzo delle formule di predizione da circonferenze nel caso di obesità.
Nonostante la plicometria risulti un metodo predittivo che sottovaluta il grasso viscerale, l’intercambiabilità con altre misurazioni antropometriche permette di avere un potente strumento affidabile nella predizione della massa grassa.
La bioimpedenziometria vanta la rilevazione dello stato di idratazione ma anche questa deriva da una predizione statistica, poichè il funzionamento su cui si basa lo strumento prevede un’idratazione costante al 73% dell’individuo da testare.
Tutto questo supporta la tesi che le dotazioni strumentali meccaniche sono spesso la soluzione più affidabile e la tecnologia può essere utile soprattutto in quelle situazioni in cui la meccanica non arriva.
Come considerazione finale, ricordiamo che il metodo indiretto ritenuto GOLD STANDARD per la predizione della densità corporea è la pesata in acqua, un sistema meccanico che si basa sul vecchio se pur validissimo principio di Archimede.
Buona antropometria!»

dr. Gianluca Rizzo


PROGRAMMA

ore 08.45: registrazione partecipanti

PARTE I

ore 09.00/11.00: I SEZIONE

Introduzione alla plicometria e antropometria.
Utilità, limiti e vantaggi rispetto ad altri sistemi di rilevazione.
Punti di repere, pliche, circonferenze.

ore 11.00: Coffee Break

ore 11.15/13.15: II SEZIONE

Esercitazione pratica e analisi dei dati.

ore 13.15: Pausa

PARTE II

ore 14.30/16.30: III SEZIONE

Dotazioni strumentali disponibili in commercio e confronto tra case produttrici.
Selezione bibliografia internazionale e formule predittive disponibili.

ore 16.30: Coffee Break

ore 16.45/18.45: IV SEZIONE

Esercitazione pratica e analisi dei dati.

ore 18.45: Consegna attestati


 

Procedura di iscrizione

- in sede (previo appuntamento)
- via e-mail

1.
Provvedere al pagamento dell’acconto di eur 40 (quaranta) tramite una delle seguenti modalità:
- in sede (contanti o assegno)
- bonifico bancario – IBAN: IT 55 V 07601 16500 00102 1524937
- versamento sul c/c postale n. 001021524937
intestazione del pagamento: Centro Studi Chiryo
causale di pagamento: “acconto corso Antropometria e Plicometria”
Nota: La restante parte dovrà essere corrisposta entro lo svolgimento del corso (contanti, assegno, oltre le procedure di cui sopra).

2.
(per chi non si iscrive in sede)
Inviare copia della ricevuta di pagamento
via email (info@chiryo.it) o via fax (090.9431579)
avendo cura di comunicare i seguenti dati
(in alternativa: inviare copia compilata del modulo di iscrizione):

- cognome e nome
- indirizzo di residenza
- codice fiscale
- recapiti telefonici
Può essere trasmessa anche una copia di documento di identità, o in alternativa si provvederà in sede a farne copia.

 


Download

Modulo di iscrizione e Condizioni Generali

 

 

 

 

 

 

 

 

             

in evidenza